LIBRI DI TESTO ANNO SCOLASTICO 2019.2020

Si comunica che sul sito dell’Istituto, alla sezione Studenti e famiglie > libri di testo, sono disponibili gli elenchi ufficiali dei libri di testo per il nuovo anno scolastico. Tutte le classi presenti nell’elenco corrispondono alle classi regolarmente attivate per l’anno scolastico 2019.2020.

Si noterà che ci sono alcune novità importanti:

 

-          Diversi libri, soprattutto quelli eminentemente di consultazione, sono consigliati nella versione digitale. Questo consente una notevole ammortizzazione dei costi per le famiglie. L’eventuale acquisto della copia cartacea è una scelta della famiglia non richiesta dalla scuola.

-          Non è pleonastico ricordare, per le classi articolate, che ciascuno deve essere in possesso solo dei libri delle lingue che studia (e non di tutte le lingue studiate nella classe!).

-          I libri di “Promessi Sposi” e di “Divina Commedia” sono indicati già in possesso: questo significa che qualunque versione del testo originale, purché commentata, può essere utilizzata al posto di quella che è stata individuata dal docente per coloro che ne fossero sprovvisti.

-          Alcuni libri, infine, sono stati indicati, ma con la dicitura “no” sia nella colonna “da acquistare” sia nella colonna “consigliato”: questo significa che il libro è da considerarsi o già in possesso dello studente o non strettamente necessario per l’attività didattica (e proposto, pertanto, come strumento in più facoltativo).

La complessità di un’organizzazione come quella del Liceo “Da Vigo-Nicoloso”, da quest’anno con tre indirizzi, cinque lingue articolate fra loro, cinquanta classi e tre sedi, rende difficile la determinazione dell’organico di fatto (che, per i non addetti ai lavori, è l’insieme dei docenti e delle classi che ogni anno l’Ufficio Scolastico Regionale assegna alla scuola). Per tali motivi l’elaborazione degli elenchi dei libri e delle classi presenta numerose variabili che protraggono nel tempo la loro ufficializzazione. In virtù di questo si invitano i genitori a non preoccuparsi se per l’inizio dell’anno scolastico non saranno pervenuti tutti i libri per i ragazzi: è una cosa di cui la scuola, nella sua componente docenti, è consapevole e che non inficia minimamente il sereno avvio delle lezioni.